Considerazioni sparse e senza filo logico.

ciao mammetta,

è da qualche giorno che non ti scrivo qui;

è stato triste il compleanno di Giada, due feste, una con i bambini ed una a casa per nanna e papà. Mi sei mancata.

A casa di papà si sente la tua mancanza; le abitudini cambiano, ed anche se alcune restano le stesse, è fastidioso, per me, riscontrare che non sei tua portarle avanti. Le pizze, la cassatella, senza di te hanno un altro sapore.

Stanotte mi sei venuta in sogno e, come sempre quando accade, ti chiedo rassicurazioni sul mantenere il nostro legame; stavolta mi hai risposto ‘ogni tre mesi’. Chissà cosa avrà elaborato la mia mente.

I lavori nella casa a Catania mi tengono la mente occupata, e questo credo mi faccia bene.

Ho tanta voglia di rivederti.

Tuo Daniele

 

Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria. Contrassegna il permalink.