Via Sardegna

Papi e nonna sono rientrati a casa dopo la lunga pausa estiva, sono saliti in paese come si e’ sempre detto. Eravate scesi in tre la scorsa primavera, stavolta sono rientrati in due e tu non ci sei piu’. Quella casa dove sono cresciuto felice adesso e’ piu’ vuota senza di te. Ricordo quando passavo il pomeriggio da solo o con i miei figli, ti trovavo che guardavi la tv sulla sedia a dondolo oppure giocavi a carte con papi e nonna e spesso mi univo a voi per una partitina a scopa o briscola e si passava un po’ di tempo insieme tra persone di famiglia che si amano, spesso vedevamo volare le carte in aria perche’ qualcuno mentre perdeva borbottava quanto fossi fortunata nel gioco. Qualche altra volta passavo la sera e ti trovavo accucciata in quei pigiami di pile che in inverno ti davano conforto, mentre ti attardavi a cenare con un’insalata di arance con il peperoncino che ti piaceva tanto sorseggiando un bicchiere di vinello che non e’ mai mancato in tavola. Quanti ricordi, quanta tristezza a pensare di non trovarti mai piu’ nei miei gesti quotidiani, anche quando la mattina faccio la mia breve passeggiata per buttare il sacchetto di spazzatura alzo gli occhi al tuo balcone pensando che prima ti vedevo la mattina a stendere il bucato io ti ‘scummattevo’ fischiettando e tu sorridendo mi facevi iniziare bene la giornata, ora invece e’ vuoto e freddo…cambieranno anche le mie abitudini ma tu rimarrai sempre nel mio cuore, mammetta bella ti adoro un’altro giorno sta per iniziare, volgo uno sguardo al cielo e tu da lassu’ augurami il buongiorno. Ti amo. Maurizio

Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria. Contrassegna il permalink.