Casa nuova

Cara mamma il 2012 e’ stato un’anno orribile il peggiore della mia esistenza, eppure la sera di Natale mi hai fatto un dono, come dimenticare infatti quel 24 dicembre quando si e’ presentata all’improvviso una giovane coppia talmente intenzionata a comprare la casa di via Martoglio al punto da siglare il patto con un assegno che ho voluto intendere come un tuo dono sotto l’albero di Natale propedeutico all’acquisto piu’ importante della mia vita, la casa dei miei sogni che spero faccia felici i miei figli mia moglie e naturalmente anche me, la casa dove finalmente potro’ ritagliarmi degli spazi tutti per me dove coltivare con creativita’ le mie passioni. Cara mammetta adorata tutto questo lo sto facendo grazie a te ed al tuo intervento dall’alto, infatti non posso credere che giusto la vigilia di Natale per puro caso mi siano capitati gli acquirenti della mia cara piccola casa che ha accolto me e la mia famiglia per oltre 12 anni, di questo te ne saro’ grato per sempre, segno che approvi le mie intenzioni e questo rende piu’ serena la mia scelta di trasferirmi in un ‘nido’ piu’ confortevole proprio come succede naturalmente in tutte le persone, del resto anche tu hai sentito il bisogno di ‘migliorare’ quando assieme a papi avete realizzato il primo piano di via Sardegna in maniera piu’ confacente alle esigenze di famiglia. Grazie ancora mamma per quello che hai fatto e fai per me, anche i miei bambini ti ringraziano la sera quando recitiamo le preghiere prima di andare a nanna. Voglio dirti che ti adoro e ti mando un grosso bacio. Tuo figlio Maurizio.

Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria. Contrassegna il permalink.