ogni giorno è una conquista

Caro frat,
ormai la famiglia Sennato, da grande famiglia che era, da polo centrale che festeggiava tutte le ricorrenze nella propria casa, per avere, nel limite del possibile, i genitori ed i figli sempre insieme, ora si è ridotta ad un nucleo di due vecchietti; una, la nonna, che ormai brama la morte che, dispettosa, ha deciso che ancora non è arrivato il momento, ed uno, genitore superstite, che lotta un pò con la solitudine ed un po’ con la sua patologia, cercando di resistere, ma non troppo.
Ieri, quando l’ho preso alla dimissione dall’ospedale, mi ha fatto impressione vederlo con la borsa che usava la mamma per i ‘viaggi della speranza’.
Viviamo alla giornata, vigili e spaventati da tragiche notizie che, ormai, purtroppo, non mi sembrano così lontane. Spero di sbagliarmi.
Daniele

Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria. Contrassegna il permalink.