Nuovo anno

Ciao mamma adorata oramai sono trascorsi due giorni dall’inizio del nuovo anno ti scrivo dall’interno del mio camper a Roma dove mi trovo con la mia adorata famiglia insieme a Dany e Nino con le loro rispettive adorabili famiglie, cerchiamo di trascorrere qualche attimo di serenità e spensieratezza in una delle più belle città al mondo e sono convinto che tu avresti approvato questo modo di impegnare una breve ed intensa vacanza natalizia mentre purtroppo papi non digerisce di rimanere solo qualche giorno riuscendo ad augurare che ‘scoppi’ il camper pur di evitare la mia partenza. Credo che papi non si possa proprio lamentare di come mi comporto con lui e nonna, ma succede sempre così quando li si abitua bene poi diventano egoisti pensando solo a quello che vorrebbero loro, non è semplice andare d’accordo con papi e nonna perché hanno sempre da lamentarsi e credo proprio che non ne hanno il diritto di farlo sebbene non sia facile per loro affrontare la vita senza di te. Purtroppo senza te molte cose non vanno proprio per il verso giusto nella ‘grande famiglia’ e questo rende ancora più triste la tua mancanza, come hai portato avanti tu la famiglia temo che non sia prerogativa di papi, le sue scelte sono piuttosto opinabili ed a volte mi lasciano sbigottito. Che voglio farci questa è la realtà devo accettarla, credo che alla luce di quanto accade ci sia comunque una grande verità: devo incazzarmi fino ad un certo punto perché in fondo la mia vera famiglia da portare avanti è composta dai miei figli e da mia moglie ed è soprattutto a loro che debbo rivolgere tutta la mia attenzione e considerazione. Ti voglio bene mamma, spero che tu sia d’accordo con me. Tuo Mauro.

Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria. Contrassegna il permalink.