Nuovo anno

Ciao mamma é un pó che non scrivo sul blog ma sai che ti penso tutti i giorni e quasi ogni settimana ritaglio una mezz’ora per venire a portarti un fiore, simbolo di bellezza, come la bellezza dell’amore che un figlio continua a provare per la propria mamma che non c’é più, simboleggiata da un fiore, con i suoi colori vivaci, che vuole essere rinnovato di tanto in tanto poiché un fiore appassisce ma il mio amore per te non ha fine come non avrà mai fine per i miei adorati figli. Ho letto i post precedenti di Dany, ha ragione ad esprimere la sua amarezza per gli ultimi sviluppi dei rapporti familiari, papà è esemplare ma nonostante i suoi tentativi di conciliazione qualcuno di noi nutre rancore ed astio che condizionano le occasioni d’incontro in famiglia, tra le quali le festività natalizie appena trascorse. Bisogna accettare i cambiamenti, questo è vero, ma purtroppo inevitabilmente qualche volta i cambiamenti conducono a vivere con un velo di tristezza momenti che in altri tempi erano felici, momenti di aggregazione familiare che ricordo erano una gioia per quando si era bambini come le feste di natale tutti insieme in famiglia. Quest’anno ci siamo riuniti più volte durante il natale, per mangiare e giocare insieme ai familiari ma anche con nuovi amici, ho visto i miei figli felici dopo un giro di tombola o mercante in fiera, e mi sono rivisto nei loro occhi gioiosi quando ero un bambino felice di stare in compagnia nelle sere di festa. Questa è la vita, tutti gli sforzi che si fanno per bandire una tavola, preparare un pranzo di natale, pulire casa e così via sono fatti principalmente per vedere disegnato un sorriso nei visini dei nostri bambini preziosi, i tuoi nipoti che tanto hai amato. Un’altro anno è appena iniziato, un’altro anno di speranza, di sacrifici, di momenti belli ma anche tristi ci attende, un’altro anno di progetti, di obiettivi, un’altro anno di vita che mi vedrà raggiungere il traguardo importante dei 50 anni, quello che chiedo al nuovo anno è esattamente quello che ho chiesto l’anno scorso ovvero salute e serenità per i miei figli per me mia moglie e tutte le persone a cui voglio bene. Sembra banale ma purtroppo non lo è. Sarà un’altro anno senza di te mamma, ma l’amore che provo per te è sempre vivo e non potrò mai dimenticarti o abbassare l’attenzione verso te, che continui a vivere nel mio cuore alla faccia della morte bastarda che ti ha portato via. Ti amo tanto, mamma. Tuo Mauro

Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria. Contrassegna il permalink.